Nasce “XD in tour”! Primo evento il 5 Settembre a Lignano

Un successo la prima del Festival Xtreme Days “in tour”, cornice strepitosa la spiaggia di Pineta
Lignano Sabbiadoro, 05 Settembre 2016 – E’ stato un successo l’evento di Parkour inserito nel palinsesto di “Lignano Non Si Ferma” svoltosi in Piazza Marcello d’Olivo Sabato 3 Settembre 2016, organizzato dall’Associazione Sacile Cambia Marcia con la collaborazione di Newa asd e Lignano Pineta ed il patrocinio del Comune di Lignano Sabbiadoro. Il Parkour si è dimostrato disciplina seppur ancora poco nota al grande pubblico, di assoluto interesse tenendo per ore con il fiato sospeso quanti fra la spiaggia ed il corso di Lignano Pineta transitavano, non potendo che fermarsi di fronte ad acrobazia aeree così elettrizzanti.

OLTRE 80 FRA ATLETI ISCRITTI AI CONTEST E PARTECIPANTI: è stata persino più folta del previsto la starting list del “1°contest di Parkour Città di Lignano”, l’evento di “Xtreme Days Festival in tour” svoltosi in concomitanza della SUP race, che ha intrattenuto un numeroso pubblico per l’intera giornata di Sabato 3 Settembre 2016. Sono stati oltre trenta gli atleti iscritti provenienti da tutto il nord Italia oltre a quattro illustri presenze di campioni stranieri di questa disciplina, e circa cinquanta le persone che hanno partecipato per l’intera giornata ai workshop di parkour e slackline.

I CONTEST: Nella specialità speed, che ha visto gli atleti darsi battaglia effettuando un percorso ad ostacoli con evoluzioni aeree nel minor tempo possibile, a vincere è stato l’atleta di origine marocchina Achraf Dibani che ha sbalordito per la rapidità di esecuzione, nel tempo complessivo di 22 secondi e 8 decimi, mentre Rostyslav More ed il polacco Krystian Kowalewski avendo chiuso al secondo posto ex equo con 23 secondi e 9 decimi si sono dovuti contendere la piazza d’onore uno spareggio in cui ha prevalso il possente atleta di Varsavia. Quest’ultimo è stato uno dei grandi protagonisti anche nella categoria style, che consiste nell’eseguire delle evoluzioni aeree a libera scelta il più difficili e spettacolari possibile, che sono state giudicate ad “alzata di paletta” dalla giuria composta da noti atleti sotto il profilo della fluidità, della sicurezza, della creatività e della difficoltà dell’esercizio proposto. Kowalesky si è classificato primo con un esercizio di estrema difficoltà e privo di sbavature che ha raggiunto un punteggio medio di 9.25, ex aequo all’italiano Leonardo Savelli che ha strabiliato il pubblico per la sicurezza dei gesti tecnici sinuosi ed estremamente spettacolari dell’esercizio che ha proposto al limite della perfezione di fronte al folto pubblico assiepato ai margini del campo gara. Terzo classificato Davide Rizzi con 8.25 punti di media.

LE ALTRE DISCIPLINE PRESENTI: Spettacolari sono state anche le esibizioni di Acro-Yoga eseguite dalla triestina Erika Piemontesi ed i “trick” eseguiti sulla sua slackline da Marco Milanese, atleta tra i più versatili al mondo, testimonial del Festival friulano di sport estremi con le sue imprese che spaziano dall’arrampicata estrema, al volo in speed riding e tuta alare, alla slackline appunto, che a Lignano ha fatto divertire decine di bambini e ragazzi che hanno seguito per ore le sue lezioni su quest’arte del camminare su di una fettuccia larga pochi centimetri sospesi nel vuoto.

“Siamo grati all’Amministrazione Comunale di Lignano Sabbiadoro, all’Assessorato allo sport, a NEWA Asd ed alla Lignano Pineta per aver contribuito a portare questo evento nella Città del sole – dice Gregorio Giust presidente dell’associazione Sacile Cambia Marcia – potendo dimostrare così l’attrattività di discipline ancora poco note, come il parkour, che ha però un livello di spettacolarità e di coinvolgimento elevatissimo. Sono appunto la spettacolarità, l’adrenalina che suscitano queste discipline, a rendere il festival nato a Sacile un format unico di livello internazionale, che intendiamo utilizzare a pieno per contribuire in modo innovativo alla promozione del territorio meraviglioso del nostro Friuli Venezia Giulia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *