Xtreme Corto Film Festival

XCFF nasce da un'idea di Ale D'Emilia e Alberto Gottardo, all'interno dell'organizzazione di Xtreme Days Festival, nel 2018.

Un Festival per scoprire nuovi giovani talenti nel mondo del cinema e della video-arte, nato in seno ad Xtreme Days Festival per valorizzare l’opera cinematografica breve realizzata da autori indipendenti, giovani creativi e professionisti che amano viaggiare, esplorare e conoscere nuove culture.

Il tema principale sarà “l’espIorazione" che sia questa in ambito sportivo, estremo o anche più semplicemente mostrata come caratteristica principale per affrontare un viaggio, per realizzare un film, per compiere qualcosa che fino a quel momento non era ancora stato realizzato. I corti verranno selezionati da una giuria di professionisti del settore e verranno suddivisi in tre categorie: Sport&avventura / Cultura&società / Uomo&esplorazione.

LA GIURIA 2018

MICHELE RADICI

Laureato in architettura, pratica la professione per anni, lavorando al tempo stesso come giornalista-fotografo, specializzato in viaggi, avventura e sport estremi. All’inizio degli anni ‘80, abbandona l’architettura per dedicarsi a tempo pieno alla cinematografia. Come regista e filmmaker, firma serie televisive dedicate agli sport estremi per Istituto Luce, Fininvest e RAI (Sector No Limits, Point Break, Jonathan:Dimensione Avventura, Il mondo della montagna…). Produce e firma diversi film industriali, progetti multimediali, spot pubblicitari, documentari di viaggio, turistici e film sugli sport “estremi”. Tra questi ricordiamo i film di sci estremo “La parete che non c’è”, “The time machine” e “Face to face”. Inoltre “Acqua, nuvole e picchi” il primo film al mondo di arrampicata girato in Cina, “Buildering” (ideato e diretto dallo stesso regista): il film che ha lanciato la carriera di Alain Robert come climber di grattacieli; “Climbing in Thailand” con François Legrand e “Jim Bridwell: the Yosemite living legend”. Ha tradotto e collaborato, con vari capitoli, alla stesura del libro “The Bird” sulla vita e le avventure del climber californiano Jim Bridwell. Nel 2012 termina un progetto (Alfonso Vinci: il film di una vita avventurosa) sulla vita e le avventure di Alfonso Vinci: alpinista, partigiano, geologo e letterato che scoprì in Venezuela il più grande giacimento di diamanti del paese, esplorò il bacino dell’Alto Orinoco filmando l’incontro con alcune tribù fino allora sconosciute di indios. Nel 2017 gira e firma il Film Istituzionale del C.A.I. su testi non suoi. Vive e lavora in provincia di Milano (Italia) I suoi film hanno vinto decine di premi internazionali nei principali festival mondiali.

ALESSANDRO D'EMILIA

Nasce a Roma nel 1988. La vita lo ha portato a vivere altrove, principalmente in Montagna, nel cuore delle Dolomiti, a Misurina. Qui diventa maestro di sci e appassionato di arrampicata, slacklining e parapendio. Praticando queste attività sviluppa un forte interesse per il settore dell'audiovisivo, in particolare rimanendo sempre affascinato dai misteri della natura, dai luoghi inesplorati, dai diversi stili di vita e dal pensiero dell’umanità. Viaggia ogni anno il piu possibile, seguendo atleti professionisti, artisti e progetti di documentari in tutto il mondo. Nel 2016 si diploma come direttore della fotografia alla Zelig, scuola di documentario di Bolzano.
PAOLO ARALLA

Nel 2003 fonda la Bapufilm, una casa di produzione specializzata nelle riprese di sport outdoor e nella creazione di format televisivi in stile documentaristico. Dal 2007 collabora con Zoofactory e National Geographic, realizzando documentari in diverse parti del mondo. Appassionato di montagna è tra i primi in Italia ad utilizzare i droni per raccontare i suoi progetti da un nuovo punto di vista. DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA/ PILOTA DI DRONI / PRODUTTORE / BITCOIN SUPPORTER

MASSIMO BRACONI

Massimo Braconi, soprannominato Brac, è un riferimento internazionale della montagna: freerider professionista, alpinista d’alta quota, telemaker e viaggiatore esperto. Grazie ai racconti, denominati i Diari del Brac è possibile scoprire la bellezza della natura dal punto di vista di un atleta che ama profondamente il suo sport.

MELANIA LUNAZZI

Storica dell’arte, ha curato mostre, scritto libri su pionieri dell’alpinismo, e riscoperto le figure di Napoleone Cozzi e Belsazar Hacquet. Giornalista dal 2007, collabora tra l’altro con Radio RAI come autrice e conduttrice e con Il Giornale dell’arte, Messaggero Veneto, Meridiani Montagne scrivendo di cultura, arte e montagna. Ha praticato atletica, roccia e danza e pratica tuttora scialpinismo.

ALEXANDER FONTANA

Nato e cresciuto sull’Altopiano del Renon (Bolzano), la fotografia, la natura e lo sport outdoor sono da sempre le sue grandi passioni. Nel campo cinematografico frequenta il corso "MOV!E IT" per assistente di camera, ampliando poi l'esperienza sul set come “grip-assistant”. Nel 2013 viene ammesso alla ZELIG School for Documentary, Television and New Media che completa nel 2016, con film di diploma “HIDDEN PHOTOS” girato in Cambogia del quale è direttore della fotografia, premiato come migliore film a vari film festival internazionali. Attualmente lavora come operatore di camera/DoP per documentari, cortometraggi, video pubblicitari e musicali, specializzandosi inoltre in riprese aeree con droni. La ricerca e la voglia di ampliare le sue conoscenze è in continua evoluzione, con particolare riguardo al settore del Film Documentario e al lavoro aereo.